Qualità energetica

Il fabbricato è stato pensato e progettato per essere un esempio di assoluta qualità, sia da un punto di vista costruttivo che da un punto di vista impiantistico e di risparmio energetico, con il raggiungimento di una classe energetica alta, molto più performante ed efficiente del comune costruire.
Chi si orienta verso una casa di nuova costruzione, può contare su numerosi vantaggi che riguardano sia la qualità della vita che l’aspetto economico, perché una abitazione di nuova generazione ha costi energetici molto ridotti.
Le ragioni principali per scegliere una casa con queste caratteristiche sono:

  • consapevolezza energetica
  • comfort abitativo
  • tutela dell’ambiente e del clima 
  • salute
  • risparmio economico 
  • rivalutazione dell’immobile nel tempo.

Un appartamento di 100 mq tradizionale (di classe E/F) ha un consumo annuale per riscaldamento e produzione di acqua calda per usi sanitari di circa 1.250 Euro, consumando mediamente 150 Kw/h. Con una Casa in classe A, invece, la spesa scende sino a 250 Euro, a parità di condizioni, per un consumo complessivo inferiore ai 30 Kw/h.
I fattori che concorrono al raggiungimento di elevati valori di comfort all’interno degli alloggi sono il sistema degli impianti integrati, il controllo sugli abbattimenti acustici, la ventilazione meccanica controllata e il costante ricambio d’aria degli ambienti, l’elevato isolamento termico.
Particolare attenzione è stata quindi posta nella progettazione dell’involucro, andando a ricercare le migliori soluzioni possibili che riducessero le dispersioni termiche (quindi dei relativi consumi) ed acustiche, pur mantenendo quella traspirabilità in grado di eliminare qualsiasi ponte termico, senza la quale anche le migliori soluzioni richiederebbero interventi di continua manutenzione già nel medio termine.